Aprire la propria mente

Conoscere per Socrate dovrebbe essere l’ambizione naturale di ogni essere umano. La conoscenza, però, si può raggiungere solo attraverso l’umiltà, che non vuol dire elemosinare, ma aprire il proprio mondo interiore e la propria mente.
Mi ha fatto pensare un aneddoto riferito al filosofo Diogene che viveva ora ad Atene e ora a Sparta libero dai legami della vita sociale e dai bisogni materiali.
Un giorno trovarono Diogene con la mano davanti a una statua, come se chiedesse l’elemosina. Gli domandarono che cosa stesse facendo. Chiedo l’elemosina a una statua, rispose, per abituarmi al rifiuto.
Diogene viveva in una botte, andava in giro ad elemosinare e non era attaccato alle cose, ma all’intelligenza, alla bellezza, all’anima, alla convivenza, alla pace, alla generosità, all’amicizia. Secondo lui, l’uomo felice non è quello ricco, ma chi possiede tante virtù e le virtù si conquistano giorno dopo giorno, non si possiedono alla nascita.

Tag: ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: